Consulenza Online

Campagna contro la disinformazione

Imparare GIOCANDO

Più della Gastronomia Vegetariana

Purtroppo, dire sono vegetariano perché non mangio carne, non è sufficiente, come non è sufficiente dire sono vegetariano e pretendere di star bene se non si rispettano i dettami della natura.

Molte persone si sono negli anni orientate al vegetarismo per ragioni che esulano dal concetto medico di “naturale”, ma principalmente hanno un’origine etica e religiosa. C’è chi per principio morale vede la sacralità del diritto all'esistenza estesa a tutti gli esseri del creato; altri invece, per spirito di rinuncia ai piaceri del palato dettato da principi religiosi; c’è poi il vegetariano che per istinto naturale accusa ripugnanza nei confronti della carne, ed infine c’è il vegetariano che indottrinatosi di specifiche teorie e filosofie si è orientato a questo tipo di alimentazione. Tuttavia, la maggior parte di coloro che hanno scelto questa strada per le suddette o altre motivazioni, non hanno ancora capito che non basta non mangiare carne o pesce, o formaggi stagionati, o derivati di ogni genere, se si vuole stare bene.

Molti non sono ancora consci del fatto che uno dei migliori metodi per salvaguardare la salute consiste nell'ottimizzazione delle associazioni alimentari e nella sapiente scelta degli alimenti stessi: è necessario infatti che nel nostro corpo avvengano solo salutari sintesi chimiche, e non miscugli di intrugli che presto o tardi si manifestano sotto forma di sintomi patologici. Il nostro apparato digerente non è l’inceneritore della mondezza urbana.

Quel che si cerca di dire è che non è solo il problema della carne: l’alterazione organica ha radici ben più profonde, le quali, a prescindere dalla condizione o predisposizione genetico ereditaria, si incontrano nelle errate associazioni, e nelle errate elaborazioni culinarie che utilizzano procedimenti alteranti e ingredienti scadenti.

Il rebus dell’alimentazione non si risolve quindi con le se pur plausibili e motivate rinunce, ma principalmente con la scelta di alimenti non inquinati, non modificati, preferibilmente non importati, quanto più genuini e territoriali possibili, ma anche con il modo di preparare e somministrare gli alimenti stessi laddove essi siano naturali e di ordine biologico. Infatti, anche se il cibo è di ordine vegetale biologico, se non viene elaborato e proposto seguendo piccole e semplici regole, che non incidono sui piaceri del palato, si trasformerà sempre in sostanze tossiche. Già le ricette presenti sul sito prevedono diverse varianti tecniche per la cucina sana. Man mano verranno inserite informazioni che possano garantire un tipo di alimentazione trofologicamente corretta e gastronomicamente piacevole.

LA GIOIA IN CUCINA

Diario Alimentare

IL BLOG

Counselling


IL QUIZZONE SPECIALE ALIMENTAZIONE - Il gioco su facebook

Dietetica

Su Facebook - Dietetica e Counseling Nutrizionale a Domicilio - Lecce

Counselling Nutrizionale